Prenota voli economici e a basso costo per volare risparmiando.
Il motore di ricerca ti offre le migliori offerte di voli low cost per tutte le destinazioni italiane ed estere.


Consigli per parcheggiare in aeroporto

L’aereo è il mezzo più comodo, sicuro e veloce per viaggiare ma come si suol dire “non sono tutte rose e fiori” e difatti quanto alle “spine” ecco tutti i consigli su come parcheggiare in aeroporto.

Considerato infatti il largo anticipo con cui ci si deve presentare per il check-in, l’automobile risulta di certo il mezzo di trasporto più comodo e pratico per raggiungere l’aeroporto, ove parcheggiare in uno dei numerosi parcheggi, che servono lo scalo, per il periodo del viaggio.

Un servizio quello dei parcheggi, presente ormai in tutti gli aeroporti ed attivo 365 giorni l’anno, 24h su 24, che permette ai viaggiatori di snellire i pensieri e di non accrescere ulteriormente, le ore per il volo.

Perché scegliere di andare all’aeroporto in auto

Quando per i più svariati motivi ci si ritrova a dover prendere un volo, si hanno fondamentalmente quattro possibilità:

  1. ricorrere alla comoda ed economica (spesso free) navetta, posta in genere in punti strategici e ben collegata con le stazioni ferroviarie e dei bus;
  2. utilizzare la propria auto, lasciandola in uno dei parcheggi nei pressi dell’aeroporto;
  3. pagare un costoso taxi e farsi lasciare alle partenze;
  4. chiedere il favore ad un amico/a o ad un parente e farsi accompagnare in aeroporto.

Quattro possibilità tra le quali, pena la propria autonomia, l’esborso di una cifra esorbitante o la perdita di un amico o di parente, stravince quella di ricorrere alla propria auto per raggiungere la base di partenza del proprio viaggio.

Una scelta, che consente peraltro di non dilungare le già importanti ore di imbarco e volo, oltre che di godere di una assoluta autonomia.

Ma vediamo dove, come e quanto costa lasciare l’automobile in aeroporto.

Come scegliere un parcheggio in aeroporto

Indubbiamente oggi come oggi, una volta prenotato il volo, la cosa più semplice è prenotare direttamente online anche un parcheggio per l’automobile, che sia sicuro, economico ed affidabile, avendo così la certezza di avere un posto auto riservato!

Un’ampia gamma di possibilità di parcheggio, a pochi passi dall’aerostazione, tra le quali scegliere a piacere, la soluzione più adatta alle proprie esigenze ed a quelle del viaggio. Ad esempio è infatti possibile dividere i parcheggi in:

  • parcheggi coperti o scoperti;
  • parcheggi custoditi o non custoditi;
  • parcheggi a soste rapide;
  • parcheggi coi posti auto vicini al terminal;
  • parcheggi più convenienti per le soste lunghe, con vantaggiose promozioni.

Ed una volta selezionato il fornitore del parcheggio prescelto, non resta che scegliere il parcheggio ed acquistarlo, provvedendo al relativo pagamento in aeroporto.

Pagamento che può avvenire presso le casse automatiche, in contanti o con carta di credito; alle colonnine di uscita dal parcheggio, con carta di credito abilitata; oppure in contanti, con bancomat o con carta di credito, presso la cassa di un operatore.

Acquistare un parcheggio in aeroporto

Dal lato economico, una volta comunicati il proprio nome e cognome, la data di partenza ed arrivo, la destinazione, il modello dell’auto, la targa e l’indirizzo mail, si dovrà scegliere il tipo di parcheggio desiderato, quanto all’eventuale copertura ed al piano.

Variabili, che in funzione dei giorni di permanenza della vettura, vedranno lievitare il prezzo del parcheggio.

Sosta che tendenzialmente va da un minimo di 24 ore, fino ad un massimo di 31 giorni e che per l’acquisto online, offre ai propri clienti, tariffe molto più convenienti rispetto alla tariffa standard. Ma attenzione, perché in genere sono riservate tariffe dedicate, ben più vantaggiose, ai clienti che sostano al parcheggio per lunghi periodi.

L’acquisto del parcheggio può avvenire da un massimo di 180 giorni prima, ad un minimo di 8 ore dalla data e dell’orario di ingresso, e può essere modificato senza penali o costi aggiunti, entro e non oltre 1 giorno prima rispetto all’ora di entrata nel parcheggio, indicata in fase di prenotazione.

Una volta eseguito il pagamento, sarà inviata all’indirizzo di mail fornito una email con il riepilogo dell’acquisto ed un codice PIN, grazie a cui accedere fisicamente al parcheggio: attenzione, è fondamentale stampare la email ricevuta, o comunque portare con sé il codice PIN, in quanto trattasi di un codice indispensabile per accedere al parcheggio.

Quanto al pagamento meritano nota infine le tessere e carte prepagate, grazie alle quali è possibile godere di sconti e trattamenti esclusivi!

Durante il periodo di sosta acquistato presso il parcheggio, il cliente può entrare ed uscire dal parcheggio in ogni momento desideri, ma per una sola volta. A riguardo è bene prestare attenzione al fatto che nel caso di uscita antecedente rispetto al tempo indicato in fase di prenotazione, al cliente non spetterà alcun rimborso per il periodo di parcheggio non fruito.

Consigli per risparmiare sul parcheggio

Vista la ricca varietà di parcheggi, ai quali è possibile affidare la propria vettura, ecco una serie di consigli, per scegliere il miglior parcheggio al prezzo più conveniente:

  • dare un’occhiata alle recensioni online, considerando il fatto che in genere si trovano sempre quelle negative, e che una mancanza di quelle positive, equivale a feedback positivi;
  •  utilizzare Google maps o simili per ispezionare la zona, verificare le strade e capire dove è situato il parcheggio;
  • prenotare se possibile con un certo anticipo, onde avere a disposizione più scelte possibili, quanto a parcheggio coperto o scoperto, vicino o lontano, servizi (videosorveglianza, H24, recintato, eccetera) o altro;
  • prenotare online per risparmiare sul prezzo di listino, grazie anche a possibili codici sconto;
  • leggere bene le condizioni contrattuali, con particolare riguardo al tipo di servizio offerto;
  • nel caso di obbligo a consegnare le chiavi della vettura, è consigliabile fare uno scatto al contachilometri, con tanto di sfondo del parcheggio, onde contestualizzarla nel luogo in cui è stata lasciata in custodia;
  • fare degli scatti chiari dell’automobile, quanto alle fiancate, al frontale, al retro, al cofano e dell’interno cofano e del cruscotto, catturando immagini identificabili del parcheggio;
  • portare con sé il libretto di circolazione e tutti i documenti e/o gli oggetti di valore;
  • quanto al servizio navetta, verificare la distanza parcheggio-aeroporto, i tempi di trasferta e prendere nota del recapito telefonico del fornitore del parcheggio, per eventuali necessità;
  • verificare la variazione dei costi del parcheggio, in caso del ritardo del volo.