Prenota voli economici e a basso costo per volare risparmiando.
Il motore di ricerca ti offre le migliori offerte di voli low cost per tutte le destinazioni italiane ed estere.



Le regole del bagaglio a mano per i voli low cost

Sicuro, veloce e comodo, l’aereo è il mezzo di trasporto più utilizzato tra i viaggiatori, che lascia loro la sola preoccupazione di preparare i bagagli, che però per essere ammessi devono rispettare criteri particolari, specie per la cabina: andiamo quindi a scoprire tutto sulle regole del bagaglio a mano per i voli low cost!

Compagnia aerea, per compagnia aerea, andiamo quindi subito a fare un po’ di chiarezza, in merito a quelle che sono le regole del bagaglio a mano, per le compagnie aeree più gettonate tra i viaggiatori, come ad esempio Ryanair, Easyjet, Volotea, Alitalia, Lufthansa, Vueling e tante altre ancora.

Il bagaglio a mano

L’aereo è ormai un mezzo di trasporto sempre di più utilizzato, da moltissimi viaggiatori, per viaggi lunghi e non, che siano di lavoro oppure di piacere. Proprio per questo motivo, è doveroso andare a fare un po’ di chiarezza, riguardo a quelle che sono le regole per i bagagli, quanto a peso e misure delle valigie, in particolar modo per il bagaglio a mano, onde evitare di arrivare in aeroporto impreparati e ritrovarsi a dover pagare un antipatico ed oneroso costo aggiuntivo!

Quando si viaggia in aereo infatti, non è possibile portare con se i numerosi e pesanti bagagli, che si avrebbe invece caricato viaggiando in auto ma solo lo stretto indispensabile, soprattutto nel bagaglio a mano, che deve riuscire a contenere tutto ciò che potrebbe servire per le ore di volo.

Ma attenzione, perché se è vero che tutte le compagnie aeree consentono ai passeggeri di portare in cabina il famoso bagaglio a mano, è anche vero che questo deve rispettare specifici requisiti di sicurezza, quanto a peso e dimensioni, che in particolare nel caso dei voli scontati, risultano penalizzati!

Nella tipologia dei voli a basso costo il bagaglio è uno degli aspetti più limitati e regolamentati, rispetto ai tradizionali voli di linea, ove sono invece normalmente compresi nel biglietto di volo: un bagaglio da stiva del peso di circa 15-20 kg ed uno o più bagagli a mano, senza una specifica indicazione quanto a peso e dimensioni.

Misure bagaglio a mano

Ed ecco quindi, per tutti coloro che si sono in procinto di partire per un viaggio e si trovano a fare i conti con la preparazione delle valigie, una serie di consigli e “misure”, a cui fare riferimento, fermo restando il fatto che in aeroporto si trovano delle sagome grazie a cui testare il proprio bagaglio.

Onde evitare però di riscontrare al momento di partire, di essere fuori dai parametri, senza la possibilità ormai, di rimediare, andiamo a scoprire le misure ammesse, dalle principali compagnie aeree low cost, per il bagaglio a mano:

  • Airberlin: 55x40x20 cm, con un limite di peso di 8 kg (10 con laptop);
  • Air France: 55x35x25 cm oltre ad un accessorio personale, per un totale di 12 kg massimo;
  • Air Italy: 55x40x20 cm più laptop e borsetta, per un totale di 8 kg massimo;
  • Air One: 55x35x25 cm, con un limite di 8 kg di peso;
  • Alitalia: 55 x 35 x 25 cm, con un limite di 8 kg di peso;
  • Blu-Express: 55x40x20 cm, per un peso massimo di 10 kg;
  • British Airways: 56x45x25 cm, mentre quanto ad una eventuale borsetta, questa deve essere massimo di 40x30x15 cm. Quanto al peso invece, non c’è alcun limite;
  • Easy Jet: 56x45x25 cm, per un massimo di 10 kg. La borsetta ed il laptop, sono compresi nel bagaglio a mano. Il bagaglio in cabina anche se consentito in numero pari ad uno, è ammesso esclusivamente se rispetta le misure 50x40x20 cm, altrimenti potrebbe finire in stiva, per cui è bene portare con se un lucchetto per le emergenze! Un secondo mini bagaglio a mano è consentito ai titolari di EasyJet Plus e a coloro che acquistano un ticket EasyJet Flexi. Per contro, pagando lo speedy boarding, è possibile portare con sé una borsetta o una macchina fotografica, oltre al bagaglio a mano;
  • Iberia: 56x45x25 cm oltre ad un articolo personale, senza limite di peso;
  • Lufthansa: 55x40x23 cm, per massimo 8 kg, con compreso: una borsetta, un cappotto e la macchina fotografica;
  • Meridiana: 55x40x20 cm, per un massimo di 5 kg sui voli di A/M ATR, mentre per gli altri massimo 8 kg di peso;
  • Ryanair: 55x40x20 cm, otre ad uno più piccolo di 35x20x20 cm, per massimo 10 kg di peso. Borsette, laptop e sacchetti con acquisti dell’ultimo minuto, devono invece essere obbligatoriamente riposti nel bagaglio a mano. Ma attenzione, perché chi opta per un imbarco prioritario, ha facoltà di portare con sé in cabina i due bagagli, mentre chi non acquista lo speedy boarding, potrà per contro, portare con sé esclusivamente il bagaglio più piccolo ed il trolley verrà stivato all’ingresso del velivolo.
  • Transavia: 55x35x25cm, per un peso massimo di peso di 10 kg;
  • Volotea: 55x40x20 cm, per un limite massimo di peso pari a 10 kg;
  • Vueling: 55x40x20 cm, per massimo 10 kg di peso, oltre a cui in cabina è possibile aggiungere una valigetta, un cappotto, una copertina da viaggio, un pc portatile, una macchina fotografica ed una borsetta;
  • Wizz Air: 42x32x25 cm per un bagaglio piccolo, con un massimo di 56x45x25 cm ma con un supplemento, per il grande.

Va da se quindi essere decisamente molto importante preparare con cura le proprie valigie, avendo anzitutto l’accortezza di ponderare l’importanza degli oggetti che si desidera portare con sé e quindi, la cura di pesare ogni singolo oggetto che si sceglie di riporre in valigia.

Regole per il bagaglio a mano

E dopo le misure date, andiamo quindi a scoprire le regole del bagaglio a mano compagnia per compagnia, onde non farci trovare impreparati!

Per il bagaglio a mano Easyjet, segue a ruota le regole di Ryanair, infatti la compagnia britannica consente di portare a bordo un unico bagaglio a mano, delle misure massime pari a 56x45x25 cm (comprese maniglie e ruote), da porre nel portabagagli superiore del velivolo. Ma attenzione, è consentito però portare con sé un piccolo bagaglio a mano in aggiunta, da porre sotto al sedile a chi: ha optato per un biglietto Flei, ai titolari della carta EasyJet Plus e a chi ha un posto Extra Legroom o Up Front.

Decisamente più permissiva è invece Volotea, che consente ai suoi viaggiatori di portare a bordo ben due bagagli a mano, vale a dire un trolley ed una borsa, da porre l’uno sulla cappelliera e l’altro sotto il sedile. Quanto alle misure, la valigia portata in cabina deve essere massimo di 55x40x20 cm, mentre la borsa di 35x20x20 cm. I due bagagli, in totale, non devono superare i 10 kg.

Alitalia invece, consente al viaggiatore di portare a bordo solo un bagaglio a mano, che deve pesare al massimo 8 kg e rispettare le misure di 55x35x20 cm. E’ consentito altresì portare a bordo una borsetta da donna, un pc portatile oppure una borsa portadocumenti, su cui andrà posto un adesivo fornito dal personale Alitalia, che sarà riposto sotto il sedile.

Con Lufthansa invece, le regole per il bagaglio a mano variano a seconda della classe di appartenenza del biglietto. Ad esempio in Economy Class o Premium Economy Class, è consentito di portare solo un bagaglio, mentre in Business e First Class ne sono ammessi due. In tutti i casi il peso deve essere massimo di 8Kg a valigia. In tutte le classi inoltre, è altresì consentito portare a bordo gratuitamente una valigetta da ufficio oppure una borsa da donna, purchè le dimensioni, siamo al massimo di 30x40x10 cm.

Infine, la compagnia spagnola Vueling, permette di portare un bagaglio a mano del peso massimo di 10 kg, con dimensioni massime di 55x40x20 cm, oltre ad una borsetta a bordo, delle dimensioni massime di 35x20x20 cm ed un sacchetto con gli ultimi acquisti in aeroporto, che andranno riposti sotto al sedile.

Regole bagaglio Ryanair

Particolare attenzione va posta alla compagnia irlandese Ryanair, che lo scorso 15 gennaio 2018 ha modificato le sue condizioni del bagaglio a mano, per i voli convenienti, ponendo strette e precise condizioni, con il duplice scopo di contenere i costi, limitando il peso e lo spazio per lo stivaggio, in virtù di maggiori posti per i viaggiatori e di maggiorazioni nelle tariffe di volo per i passeggeri, tali da avere un costo di bagaglio ben superiore al costo del biglietto!

La compagnia ha infatti deciso di mettere fine alla gratuità dei due bagagli a mano a bordo, ponendo nuove regole, a seconda del tipo di biglietto acquistato. In particolare, per il biglietto senza priorità, quello in genere più economico e più gettonato tra i viaggiatori, è prevista la possibilità di portare a bordo esclusivamente una piccola borsa, con l’obbligo di imbarcare invece nella stiva il trolley.

Va da sé pertanto, che al momento della preparazione della valigia, la prima regola dei viaggiatori low cost deve essere “leggerezza” onde avere un “bagaglio a mano”, che deve avere le dimensioni di una mini valigia, di massimo di 5 kg e dimensioni massime di 55x40x20 cm, in virtù del bagaglio in stiva ammesso dalla compagnia.

Cosa è consentito portare in cabina

E’ doveroso quindi andare a fare un po’ di chiarezza quanto a cosa e in che forma, sia effettivamente consentito portare con sé in cabina, onde evitare di porre nel proprio bagaglio, oggetti che saranno inevitabilmente eliminati ai controlli in aeroporto! Sono ammessi:

  • i liquidi acquistati al duty free, che siano doverosamente sigillati in un sacchetto di sicurezza. Ma attenzione, perché il liquido e la relativa prova di acquisto devono rimanere sigillati nel sacchetto fornito al momento dell’acquisto, fino a che non si sarà in volo o, nel caso di scali internazionali con nuovo controllo di sicurezza, fino alla destinazione;
  • i liquidi posti in contenitori di capienza non superiore a 100 ml, posti in una busta di plastica trasparente, che sia richiudibile ed avente capienza massima di un litro, per circa 18×20 cm. Attenzione, ogni passeggero può avere con sé un’unica busta;
  • i medicinali, devono essere accompagnati dalla relativa ricetta del medico, meglio ancora se tradotta in inglese;
  • i prodotti alimentari particolari, come ad esempio il cibo per i neonati.

Cosa non è consentito portare in cabina

Per contro non è assolutamente possibile portare in cabina:

  • le armi, o oggetti contundenti o da taglio come ad esempio i coltellini multiuso;
  • alcun tipo di arma giocattolo dei bambini;
  • le bombolette spray;
  • le attrezzature sportive, come ad esempio i pattini da ghiaccio, lo skateboard, le mazze, o ancora, le stecche;
  • i fiammiferi o gli accendini, anche se talvolta, alcuni check di sicurezza potrebbero lasciarli passare.

Attenzione, perché le regole appena citate, che attualmente valgono negli aeroporti dell’Unione Europea, possono essere differenti in altri Paesi. Ad esempio in Australia ed in India, in alcuni voli interni è infatti consentito portare con sé anche bottiglie d’acqua comprate prima del controllo di sicurezza; mentre per contro, negli aeroporti di Londra e di Francoforte, gli addetti al controllo sono molto scrupolosi, per cui è fondamentale rispettare le regole.

Medicine in aereo

Particolare approfondimento è doveroso per le medicine da riporre nel bagaglio, andando anzitutto a valutare con attenzione, quelle che potrebbero essere utili durante un volo aereo, specie se lungo. Nel famoso bagaglio a mano, che è possibile condurre con sé in cabina, è buona norma infatti porre quelle cosiddette salvavita, ossia quelle medicine, che chi è affetto da problemi di salute non può fare a meno di prendere o che potrebbero essere danneggiate da un eventuale shock termico.

Nel primo caso infatti, andando a mettere nella valigia da riporre in stiva le medicine salvavita, si potrebbe persino mettere a rischio la vita di una persona, se questa finisse per non arrivare a destinazione o lo facesse solo successivamente all’arrivo del volo: attenzione!

Nel secondo caso invece, è importante non andare a mettere in stiva quelle medicine che potrebbero danneggiarsi, per cui è bene andare a valutare quelle che potrebbero subire uno shock termico, riponendo quelle più delicate, in apposite confezioni refrigerate.

Tendenzialmente è comunque utile portare con sè: un antipiretico per la febbre, un analgesico per il dolore, un antidiarroico, un antibiotico con largo spettro d’azione, un antinfiammatorio, un farmaco contro la chinetosi ossia il mal d’auto, di mare e d’aria, un collirio, un prodotto repellente per gli insetti, una crema per le scottature, i cerotti ed un disinfettante, un termometro, una pomata per gli ematomi e le distorsioni. Per chi sta per recarsi in montagna, potrebbero altresì essere utile un siero antivipera ed una siringa sterile.

Cosa non deve mancare nel bagaglio a mano

Premesso quanto sopra citato, la domanda finale quindi è: cosa non deva mancare quindi nel bagaglio a mano? Andiamo subito a scoprirlo:

  • i documenti personali e di viaggio;
  • un cambio di biancheria, tra cui una pashmina ed una t-shirt, con cui magari rilassarsi e dormire durante il volo;
  • un paio di calze antitrombo, per un massaggio in volo;
  • il carica batteria dello smartphone;
  • un libro oppure una lettura a piacere, per intrattenersi in volo;
  • le medicine indispensabili;
  • un beauty contenente lo spazzolino da denti, un deodorante, un profumo ed alcuni prodotti per il make-up .

 

Premesso tutto ciò, a conclusione è doverosa infine una considerazione quanto al tipo di bagaglio da scegliere per il viaggio, quanto alla capienza ed comodità per gli spostamenti, tra: trolley, valigia o sacca.

Indubbiamente la scelta migliore e più gettonata tra i viaggiatori, risulta essere un leggero trolley a 4 ruote, vale a dire il famoso modello spinner, trascinabile ovunque senza alcun tipo di problema ed in grado di contenere un peso di circa 2/3 kg.

Scelta assolutamente azzeccata, purché si opti però per un modello che sia dotato di tasche esterne, ove riporre ad esempio i documenti di viaggio, che per comodità è bene tenere a “portata di mano” e che non sia rigido, per cui lievemente modificabile, all’occorrenza, avendo così l’opportunità di disporre al suo interno in modo diverso gli oggetti, per riuscire a rubare qualche centimetro in più!